Federazioni Distretti Italiani
 
 

Distretto orafo di Arezzo

Torna: Toscana
Torna: Altro

Sede del Distretto
Il Distretto orafo aretino si localizza esclusivamente nella Provincia di Arezzo e i suoi confini territoriali comprendono al proprio interno i Sistemi Economici Locali (SEL) dell’Area aretina (Arezzo, Capolona, Castiglion Fibocchi, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino, Subbiano) e della Val di Chiana aretina (Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana) cui si aggiungono i comuni di Laterina e Pergine Valdarno, che appartengono al SEL del Valdarno Superiore Sud.

Specializzazione produttiva
La gamma della produzione orafa aretina è variegata e comprende monili di alta gioielleria in stile moderno e antico, semi-gioielleria, oreficeria fine senza pietre, oreficeria e argenteria a maglia catena e stampata, gioielli d'argento di tendenza, mini-gioielleria in oro e in argento, semilavorati, montature per gioielli, chiusure, porta orologi, vasellame d'argento, servizi da tavola, complementi d'arredo, incisioni, sculture, quadri.

Caratteristiche del distretto
La lavorazione dei metalli preziosi si è affermata come la specializzazione tipica della Provincia di Arezzo e si è sviluppata, soprattutto negli anni Settanta ed Ottanta del secolo scorso, grazie al cruciale ruolo svolto per molti anni dall’impresa leader (Uno A Erre) nell’attivare processi di gemmazione imprenditoriale diffusi nel territorio e trasferimento di innovazioni. Punti di forza del distretto sono: elevato livello di qualità e flessibilità della produzione; expertise, know how e competenze diffuse; esistenza di una filiera completa che comprende, oltre alle aziende a monte e a valle del processo produttivo, una fiera del settore di fama internazionale, centri di formazione e di ricerca specializzati per il comparto della lavorazione metalli preziosi.

Ente di riferimento
Camera di Commercio di Arezzo
Sede legale: Via Lazzaro Spallanzani, 25 - 52100 Arezzo - Tel 0575 3030 - Fax 0575 300953
Sito Internet: www.ar.camcom.it
E-mail: relazioniesterne@ar.camcom.it
PEC: camera.arezzo@ar.legalmail.camcom.it

Riconoscimento normativo regionale
Il Distretto orafo della provincia di Arezzo è stato riconosciuto con delibera del Consiglio Regionale della Toscana n. 69 del 21.02.2000, “Individuazione dei distretti industriali e dei sistemi produttivi locali manifatturieri ai sensi dell’art.36 della Legge 317/1991 come modificato dall’art.6, comma 8 L.140/99

Dati quantitativi

N. Imprese (2014) 1.592 Var.% Imprese (2013/2014) 0,70
N. Imprese fino a 49 addetti (2013) 1.216 Var.% Imprese fino a 49 addetti (2012/2013) -0,49
N. Addetti (2013) 7.669 Var.% Addetti (2012/2013) -0,84
Export 2014 (Mln Euro) 3.979 Var.% Export (2013/2014) -15,85

N.B.:I dati riportati fanno riferimento ai principali ambiti merceologici di specializzazione del distretto (core business), cui possono aggiungersene altri che, essendo meno rilevanti, non vengono esposti singolarmente ma sono comunque inclusi nell’eventuale colonna del totale.
Tutti i dati presentati riguardano l’intero territorio provinciale sul quale insiste il distretto.

 
UNIONCAMERE
Istituto Guglielmo Tagliacarne
OSSERVATORIO NAZIONALE DISTRETTI ITALIANI
SEDE SEGRETERIA
c/o Unioncamere Veneto
Via delle Industrie 19/D - Edificio Lybra
30175 Marghera - Venezia
Tel. +39 041 0999 337 - Fax +39 041 0999 303
Cod. Fisc. 90032590029
crediti: Representa
representa.it